Dipendenza da eroina

Dipendenza da eroina

La dipendenza da eroina è una malattia cronica e grave, caratterizzata da alterazioni nel cervello del tossicodipendente e da comportamenti incontrollati della persona, nonostante tutti gli effetti dannosi che questo narcotico provoca. In tal senso, la eroina dipendenza è una delle malattie di dipendenza più rischiose e più gravi a causa di tutti gli effetti tossici che questo narcotico provoca.

Il trattamento della dipendenza da eroina, nonchè la disintossicazione da eroina con metodi medici moderni e comprovati, è l’unico modo corretto per liberare una persona dalla dipendenza da questo oppiaceo pericoloso.

Si pone la domanda – cos’è l’eroina in realtà? Quale è il significato di eroina significato ? L’eroina (diacetilmorfina) appartiene al gruppo di oppiacei. In realtà, è un analgesico opploide che proviene dalla pianta asiatica del papavero da opio. Tuttavia, in natura non esiste l’eroina pura e isolata, e sul mercato si trova principalmente in forma di polvere cristallina bianca.

Proprio come la cocaina, l’eroina pura è di colore bianco ma non viene come tale sul mercato. Il suo colore può avere diverse sfumature, dal marrone chiaro al rossastro. Come abbiamo sottolineato, l’eroina è veramente una droga pesante ed è un derivato sintetico della morfina. La ragione principale della sua intensa e rapida azione si trova nella sua rapida solubilità nei grassi. Tale solubilità consente all’eroina di raggiungere rapidamente il cervello, motivo per cui eroina sensazioni, ovvero l’eroina effetti sono molto intensi.

Dipendenza da eroina – Malattia che distrugge la salute psichica e fisica

L’eroina provoca una dipendenza fisica e psichica. In termini di velocità della dipendenza, l’eroina è sicuramente una delle droghe più pericolose oggi, provocando in breve tempo cambiamenti strutturali e funzionali nel cervello. Per tale motivo è necessario “tagliare” alla radice la dipendenza da eroina  e trattare questa malattia ancora nella fase iniziale.

Il motivo per cui l’eroina è una sostanza psicoattiva che crea forte dipendenza sono le cosiddette eroina sensazioni. Si tratta di iniziali eroina effetti che una persona prova subito dopo l’assunzione di questa droga. Durante il primo consumo di eroina, una persona prova un’ondata di piacere, godimento, benessere, gioia, euforia. Se viene assunta per via nasale (sniffando), una persona sentirà queste prime eroina sensazioni entro cinque-otto minuti, e se viene assunta per iniezione (per via endovenosa), l’effetto è immediato.

Dipendenza da eroina

Eroina dipendenza e fasi

Trattandosi della dipendenza da eroina dipendenza, generalmente, eroina effetti possono essere suddivisi in 3 fasi.

1) Fase 1 (Fase flash)

Questa è la fase iniziale che ha breve durata, quando eroina effetti si sentono subito dopo il consumo di questa droga e durano poco. In questi momenti una persona prova calore, euforia, benessere, mentre il battito cardiaco viene accelerato. Quello specifico in questa fase è che la persona può anche sperimentare un culmine sessuale (orgasmo) al momento dell’iniezione di eroina.

Queste sensazioni estremamente forti, associate all’uso di eroina, portano una persona allo stato di desiderare ancora più grande quantità di eroina, il che provoca la tolleranza e la dipendenza da eroina. Oltre al battito cardiaco accelerato, la fase flash è accompagnata da altri eroina effetti quali bocca secca, arrossamento della pelle, pesantezza alle mani e ai piedi, prurito, nausea e vomito.

2) Fase 2 (drogarsi, “il farsi”)

Questa fase è più lunga della prima, anche per alcune ore. Dopo le sensazioni iniziali di euforia e benessere, nella fase “il farsi”, la persona si sente assonnata e stanca, con effetti meditativi. Visto che l’eroina ha un effetto sul sistema centrale nervoso (SCN) della persona, è presente un rallentamento delle funzioni mentali, insieme al rallentamento della frequenza cardiaca. Allo stesso tempo anche la respirazione si rallenta, il che può causare depressione respiratoria, cessazione completa della respirazione, coma e morte.

3) Fase 3

Dopo una sonnolenza, la persona entra in un sonno profondo. Al risveglio, l’eroina effetti si riflettono su stanchezza, mancanza di motivazione, umore depressivo, tensione, ansia e paura. Allo stesso tempo, in questa fase la persona sente un intenso desiderio di consumare di nuovo l’eroina – dipendenza da eroina psichica.

Eroina come si assume ?

Si pone la domanda – eroina come si assume ? Gli eroinomani possono (ab)usare l’eroina in modi diversi:

Ogni metodo di consumo attraversa velocemente la barriera ematoencefalica.
Una volta entrata nel cervello, l’eroina viene trasformata in morfina, legandosi ai recettori degli opploidi presenti nel cervello e nel corpo. Questi recettori degli opploidi regolano il dolore e il sistema di ricompensa, motivo per cui gli effetti dell’eroina sono tali da aumentare le sensazioni piacevoli e ridurre il dolore. Un consumo cronico, continuo e a lungo termine dell’eroina, modifica la struttura e il modo di funzionamento del cervello e di conseguenza provoca una dipendenza da eroina fisica e psichica.

Come si fuma l’eroina?

E’ un grande inganno che fumare eroina non creerà dipendenza, ovvero che non causerà dipendenza nella stessa misura come nel caso del consumo endovenoso. In tal senso, deve essere sottolineato che l’eroina è una sostanza che crea forte dipendenza e che la dipendenza da eroina può manifestarsi in brevissimo tempo, indipendentemente dal modo di consumo!

Se l’eroina viene fumata, il suo fumo entra effettivamente nei polmoni, passando subito nel flusso sanguigno. Si pone la domanda – come si fuma l’eroina ? Oltre l’uso endovenoso di questo narcotico, il fumare l’eroina è una forma di consumo più diffusa. L’eroina di solito viene fumata mettendo la sua forma polverosa su un foglio (di solito di alluminio) che viene riscaldato con un accendino.

In questo processo l’eroina inizia a sciogliersi, rilasciando un vapore che viene poi inalato attraverso una cannuccia. Fumare eroina può portare a gravi broncospasmi, indipendentemente dal fatto che la persona abbia precedenti malattie polmonari, come l’asma bronchiale.

Sottolineiamo ancora una volta – indipendentemente dalle modalità di uso e consumo, la tossicità e i tossici di eroina sono grandi e così intensi da provocare dipendenza sia fisica che psichica.

Il trattamento della dipendenza da eroina, sia fisica che psichica, così come la disintossicazione da eroina in un centro adeguato per il trattamento delle dipendenze, è l’unico modo di lasciarsi alle spalle questa droga.

Sintomi di eroina – Quali sono i segni della dipendenza da eroina?

Si pone la domanda – come si comportano i tossicodipendenti in una crisi? In altre parole, come riconoscere un eroinomane e quali sono i sintomi di questa dipendenza? Tutti i segni di dipendenza o abuso da eroina variano da persona a persona, a seconda della genetica, della quantità e della frequenza del consumo di eroina.

I sintomi più comuni della dipendenza da eroina sono i seguenti:

Alcuni dei sintomi fisici della dipendenza da eroina sono:
Lo stesso, la dipendenza da eroina può riflettersi nei seguenti sintomi:
Dipendenza da eroina

Fattori del rischio – Che cosa causa la dipendenza da eroina ?

Le ricerche hanno dimostrato che esistono diversi fattori che determinano se qualcuno diventerà dipendente da eroina.
– Genetica e storia delle dipendenze

Anche se i fattori genetici non causano da soli una dipendenza da eroina, una volta che una persona inizia a usarla, i geni possono influenzare l’inizio della dipendenza. Gli individui che hanno un membro della famiglia, specialmente di primo grado e con un disturbo da dipendenza, hanno maggiori probabilità di diventare anche loro i dipendenti da eroina.

– Chimica del cervello
L’uso continuo di eroina cambia il modo in cui il cervello prova e sperimenta il piacere e può anche causare cambiamenti fisici alle cellule nervose del cervello. Queste cellule nervose usano i neuroni per comunicare, e se una persona è dipendente da eroina, tale processo disturba la comunicazione nel cervello. Di conseguenza, i dipendenti da eroina usano dosi più elevate di questo oppiaceo per compensare la mancanza di neurotrasmettitori.
– Fattori esterni
I fattori circostanti e ambientali quali convinzioni familiari, atteggiamenti di un gruppo di coetanei e amici che incoraggiano l’uso di eroina ed altre sostanze psicoattive nella società, possono influenzare una persona a diventare dipendente. Ad esempio, le persone cresciute in una famiglia in cui l’abuso di eroina era generalmente accettato come un modo per affrontare problemi ed emozioni, sono più disposti a far uso di eroina.
– Fattori psicologici
L’esperienza ha dimostrato che le persone che lottano con malattie mentali non curate o non diagnosticate, tendono a curare o alleviare i loro sintomi usando l’eroina ed altri narcotici, particolarmente in combinazione con l’alcol.

Eroina effetti – Quali sono le conseguenze di questo oppiaceo?

Eroina effetti, soprattutto con un consumo compulsivo e durevole di questo narcotico, gli effetti sono eccezionalmente dannosi per un dipendente da eroina in ogni senso della parola. Tossici di eroina influenzano ogni aspetto della vita di un dipendente, distruggendo la sua salute fisica e mentale, nonchè il suo benessere in generale, rapporti con la famiglia, gli amici, i colleghi al lavoro…

Tutti gli effetti indesiderati e negativi dell’eroina possono essere suddivisi in effetti di breve e di lunga durata.

Effetti negativi di breve durata dell’eroina
Effetti collaterali di lunga durata dell’eroina

Trattandosi di eroina effetti  di lunga durata, sono causati dagli effetti tossici provocati dall’eroina durante un consumo cronico. Questi effetti collaterali colpiscono molti sistemi nel corpo di un dipendente da eroina:

Dipendenza da eroina

Inoltre, quando diversi eroinomani utilizzano lo stesso materiale endovenoso (ago), viene aumentato il rischio di malattie infettive come HIV ed epatite. La conseguenza di queste complicazioni mediche può essere il cancro e l’insufficienza di altri organi e persino la morte. Questi sono indicatori molto chiari di quanto sia importante un trattamento della dipendenza da eroina, nell’impedire che queste conseguenze si verificano.

Dipendenza da eroina può anche causare la comparsa di alcuni problemi psichici. Oltre alla depressione e all’ansia indicate, stiamo parlando di schizofrenia, disturbo bipolare, disturbo da stress post-traumatico, disturbo di personalità e simili.

Durata di effetto eroina ?

Sorge la domanda – Quanta è durata di effetto eroina ? Più precisamente, quanto durano gli effetti iniziali“high” dell’eroina, che causano allo stesso tempo una brama del dipendente di consumare di nuovo questa droga? In breve – non durano molto. E’ sintomatico che una persona “cercando” constantemente questi effetti, col tempo diventerà sul sicuro tollerante e dipendente da eroina, vuol dire che avrà bisogno delle dosi sempre maggiori a intervalli di tempo sempre più frequenti, per ottenere gli effetti desiderati.

In brevissimo tempo, euforia iniziale ed effetti “high” si trasformeranno in una vera e propria storia dell’orrore per un dipendente da eroina. Abbiamo già indicato gli effetti collaterali indesiderati, ovvero gli effetti di questo narcotico.

A proposito della durata di effetto eroina, in gran parte dipende dal modo di consumo di questa sostanza psicoattiva.

Un’euforia intensa dopo il consumo dell’eroina dura di solito meno di 10 minuti. Man mano che una persona continua a prendere eroina col tempo, l’intesità e la durata dell’euforia vengono ridotte. Quello che bisogna sottolineare è che la durata di effetto eroina dipende da persona a persona, ma in sostanza lo stesso processo segue ciascun individuo durante l’assunzione di eroina.

Pochi secondi dopo l’introduzione del narcotico nel sistema compare la nausea seguita da una sensazione di beatitudine (sensazioni“high”). Durante questo periodo, una persona può avere l’impressione che il suo corpo sia fatto di liquido, con sensazioni simultanee di pesantezza alle estremità e di pelle calda.

Gli effetti meno piacevoli in questo periodo possono essere: bocca secca, nausea, vomito e prurito forte. Dopo gli effetti iniziali, il funzionamento mentale diventa offuscato e la frequenza cardiaca e la respirazione sono notevolmente rallentate. In alcuni casi il rallentamento del cuore e della respirazione possono andare fino al punto di essere pericolosi per la vita, causando coma, danni celebrali permanenti e morte.

Astinenza da eroina e la crisi di astinenza da eroina

L’astinenza da eroina, anche chiamata la crisi di astinenza da eroina. Vale a dire, le persone che consumano l’eroina, oltre che diventano dipendenti fisicamente da questa sostanza, allo stesso tempo hanno paura di smettere di usare questa droga, perchè un’autonoma astinenza da eroina  provoca i sintomi spiacevoli, sgradevoli e dolorosi della crisi di astinenza. Si tratta dei sintomi di astinenza da eroina che si manifestano quando una persona smette improvvisamente di consumare questo narcotico.

Una persona che spesso e per lungo tempo consuma eroina, svilupperà nel tempo una tolleranza a questa sostanza psicoattiva. In altre parole, un eroinomane avrà bisogno di dosi maggiori o di uso più frequente di eroina per ottenere lo stesso effetto. Il corpo viene abituato all’eroina nel suo sistema e dopo la cessazione del consumo di eroina si verificherà, dunque, la crisi di astinenza da eroina.

Astinenza da eroina, ovvero i sintomi di astinenza da eroina possono manifestarsi già poche ore dopo la cessazione del consumo di lunga durata. Questi sintomi includono:

Astinenza da eroina quanto dura ?

Parlando della crisi di eroina che un eroinomane la sopporta molto difficile, si pone la domanda – astinenza da eroina quanto dura ? Infatti, l’astinenza da eroina è differente nel tempo e nell’intensità, a seconda di una serie di fattori:

I sintomi iniziali di una crisi di eroina vanno dalle prime 6 alle 12 ore dopo l’ultima dose assunta. Però, una persona incontra la massima intesità di questi sintomi nelle prime 24-72 ore dall’ultima dose assunta. Spesso questi sintomi durano per diverse ore o giorni. Dopo 5 – 7 dall’ultima dose assunta, i sintomi di astinenza da eroina iniziano a indebolire o scomparire completamente.

Va inoltre sottolineato che alcune persone possono avere i sintomi della crisi di eroina per settimane e mesi. Questa condizione è conosciuta come sindrome da crisi di astinenza post-acuta.

Dipendenza da eroina – Trattamento medico per la cura della dipendenza dura 10 o 14 giorni

La cura della dipendenza da eroina è possibile e fattibile, grazie ai metodi di trattamento innovativi presso la Clinica MedTiM. Uno degli effetti collaterali di un’astinenza autonoma e di uno svezzamento autonomo dall’uso di eroina, quando i pazienti tentano autonomamente di annullare gli effetti negativi, è il dolore.

La disintossicazione da eroina, nel nostro centro per il trattamento delle dipendenze, è completamente indolore e sicura e viene effettuata secondo gli standard medici comprovati e affidabili. E’ un metodo riconosciuto al livello internazionale per la purificazione rapida dell’organismo dalle sostanze tossiche e l’eliminazione di tutti i sintomi della dipendenza fisica.

Clinica MedTiM ha curato più di mille pazienti da diverse parti del mondo, anche dalle forme più gravi di dipendenza da eroina. I pazienti, come anche le loro famiglie, dopo un trattamento nel nostro ospedale, possono vedere che cosa veramente significa l’eroina prima e dopo una disintossicazione, ovvero la dipendenza da eroina dipendenza prima e dopo il programma del trattamento completo.

Se vi interessa il prezzo del trattamento da eroina, non esitate a contattarci o inviarci l’e-mail.

Dipendenza da eroina

TRATTAMENTI PER LA CURA DELLA DIPENDENZA DA EROINA

Conosci tutto su dipendenze e altri problemi psichici

MedTiM Contattaci

Chiamaci ora +381668035075

Oppure contattaci tramite il modulo email sottostante

Clinica per disintossicarsi da droghe all’avanguardia
La tua Privacy è importante

Utilizziamo cookie tecnici, analitici e di marketing per aiutarti con operazioni come l'accesso e il recupero di ricerche effettuate in precedenza.